sabato 17 maggio 2014

Meravigliosa Cracovia: la città vecchia!


Cracovia è stata un'incredibile scoperta. Prima di partire avevo visto diverse foto sul web, sapevo già che era una bella città, ma non credevo che me ne sarei innamorata perdutamente. "Tu ti innamori sempre di tutto!", mi hanno detto. Ed è vero, ormai ve ne sarete accorti pure voi, ma vi posso giurare che Cracovia è davvero qualcosa di unico, un piccolo tesoro, e sono prontissima a dimostrarvelo! 

Devo ammettere di aver avuto qualche difficoltà nell'organizzare questo post. Siamo stati a Cracovia due giorni interi (martedì 6 e mercoledì 7 maggio), ma il centro storico è talmente concentrato e compatto (basti pensare che da un capo all'altro della città vecchia vi sono solamente 1,5 km!) che si potrebbe visitare tranquillamente in una sola giornata. Presi dall'euforia del turista (tipica malattia di cui tutti soffriamo, ne sono sicura), abbiamo visto quasi tutta la città il martedì, tant'è che il giorno seguente ci rimanevano solo due monumenti e abbiamo passato gran parte del tempo a gironzolare per le stradine, godendoci la magnifica atmosfera del luogo. Ho deciso quindi di non scrivere un vero e proprio diario di viaggio, seguendo un ordine cronologico, ma di parlare prima della città vecchia e di destinare un successivo post al Castello di Wawel e al quartiere ebraico. 

NB: Cracovia è piena di bellissime chiese, sembra che spuntino come funghi tra gli edifici del centro storico, ma, non essendo riuscita a scattare foto che rendessero loro giustizia, ho deciso di ometterle da questo post. Se doveste, per caso, visitare a vostra volta la città, vi consiglio vivamente di fare un giretto in ognuna di esse, perché sono un vero gioiello! 

Iniziamo il nostro tour virtuale di Cracovia dal Collegium Maius, un imponente edificio in stile gotico costruito nel XIV secolo. É il più antico edificio universitario della Polonia ed è tuttora in attività, facendo parte dell'Accademia di Cracovia. Ora, credo possiate immaginare quale sia stato il mio primo pensiero: se la mia università fosse così bella studierei con molto (ma proprio molto!) più impegno! 
Niccolò Copernico studiò qui e all'interno del museo è possibile osservare gli strumenti astronomici che si presume fossero utilizzati proprio da lui. Purtroppo noi non siamo entrati, in quanto le visite guidate (non è consentito entrare non accompagnati) sono principalmente in polacco e la cosa sarebbe stata un filino ostica!  








Lasciando il Collegium Maius e continuando lungo ulica Swietej Anny, si sbuca nella meravigliosa Piazza del Mercato (Rynek Glowny), la più grande piazza medievale della Polonia (e, a quanto pare, anche di tutta Europa): la sua pianta fu infatti disegnata negli anni '50 del 1200 e, seppure nei secoli le facciate degli edifici siano state rimodernate, la struttura è rimasta invariata fino ai giorni nostri. Al centro della piazza si trova il Fondaco dei Tessuti, dove un tempo si commerciavano, per l'appunto, tessuti e che ospita oggi tanti piccoli negozietti di souvenir e oggetti d'artigianato. Sul lato est della piazza sorge la Basilica di Santa Maria, seconda per importanza solo alla Cattedrale di Wawel. 
Fun Fact: leggendo la guida ho scoperto che in questa piazza si radunano i piccioni di Cracovia, che formano la più estesa colonia in Europa dopo quella di Venezia. Trovo che sia una di quelle cose che l'umanità deve sapere! Ahah :)   


Basilica di Santa Maria

Fondaco dei Tessuti


Statua di Adam Mickiewicz

Interno del Fondaco dei Tessuti


Procedendo verso nord-est, lungo ulica Florianska, si giunge alla Porta di San Floriano, l'unica delle otto porte che circondavano la città a non essere stata demolita nel XIX secolo. In quest'angolo della città si radunano gli artisti locali ed espongono i loro lavori sulle pareti della cinta muraria, conferendo al luogo un'atmosfera caratteristica davvero incantevole. Superando la Porta, ci si ritrova davanti al Barbakan, un imponente bastione costruito nel XV secolo a difesa della città.




Porta di San Floriano


Barbakan
Ecco qui, dunque, la prima parte della mia vacanza a Cracovia. Come ho già detto, presto dedicherò un secondo post alla città, in cui parlerò del Castello di Wawel e del quartiere ebraico (Kazimierz). Vi ricordo inoltre il post sui Campi di concentramento e sterminio di Auschwitz e Birkenau, a cui tengo davvero molto!
A presto!  

4 commenti:

  1. Davvero magnifica, spero di riuscire a visitarla anche io prima o poi! Aspetto con ansia il prossimo post :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo auguro, è davvero splendida! Ti lascerà senza parole! :)

      Elimina
  2. non ci sono mai stato anche se ho sentito sempre parlarne gran bene. dallle tue descrizioni sembra davvero un posto speciale, ci farò un bel pensierino :)) buon weekend!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensaci, pensaci, ne vale davvero la pena! è incantevole e molto piacevole da visitare! :)
      grazie!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...