mercoledì 21 gennaio 2015

Chiacchiere in alto mare | L'arte di procrastinare

Vi siete accorti di come le idee migliori vengano in mente precise precise quando si ha qualche impegno inderogabile? Questa cosa mi fa uscire di testa. Succede sempre così: saluto tutti, stacco internet, preparo un kit di sopravvivenza composto da cracker, tè caldo, fazzoletti (per asciugarmi le lacrime, ovviamente) e rosario fatto benedire a Medjugorje - che non fa mai male - e mi metto a studiare. Non passano nemmeno dieci minuti che toh!, scopro una formula alchemica capace di trasformare l'acqua in succo d'ananas con tanto di ombrellino decorativo già infilato nel bicchiere. Non potete negare che si tratti di una trovata rivoluzionaria.
Scherzi a parte, negli ultimi giorni ho notato che il mio livello di intelligenza lascia piuttosto a desiderare. Mi dico che è normale essere stanchi di tutto, ma trovo divertentissimo il modo in cui il mondo intero sembri complottare per farmi perdere tempo prezioso.
Ho stilato un elenco delle centinaia di cose che faccio quando dovrei pensare a ben altro e questo include: 
  1. Decidere di imparare il polacco e cercare su airbnb.com un appartamento in cui poter vivere nel mese che sicuramente passerò a Cracovia per prendere dimestichezza con la lingua;
  2. Andare alla ricerca di nuovi libri da leggere, pur sapendo di non avere abbastanza tempo da dedicare alla lettura;
  3. Fare affari su comprovendolibri.it, perché, ragazzi dai, va bene sapere di non avere tempo, ma voi rinuncereste davvero a una copia de La Famiglia Moskat a 1€?! 
  4. Scattare foto a random al mio gatto mentre dorme e whatsapparle al mio povero papi che naturalmente sente la sua mancanza; 
  5. Whatsappare le medesime foto a tutti gli amici e condividerle su Instagram - perché il mio gatto è oggettivamente bellissimo e il mondo deve avere la possibilità di godere del suo splendore; 
  6. Chiedere scusa a Miscio per aver disturbato il suo pacifico sonnellino lungo nove ore e mezza; 
  7. Decidere di preparare una crostata con la marmellata;
  8. Decidere di preparare anche dei biscotti;
  9. Annotare idee per tanti interessantissimi post che ho intenzione di scrivere a breve (e ora voi vi chiederete, giustamente peraltro, "ma se hai tante idee, perché diavolo ci propini questi inutili soliloqui?". Perché la vita è ingiusta, miei cari); 
  10. Definire nel mentre anche la trama di un romanzo di qualche centinaio di pagine con la possibilità di scrivere un sequel e ricavarci sia un film che un fumetto; 
  11. Piangere;
  12. Compiacermi di quanto siano belli i miei appunti, ammirandoli però da debita distanza; 
  13. Controllare quanto tempo si impiega, con la metropolitana di Londra, ad andare da Richmond a Upminster (qualcosa come un'ora e un quarto, se foste interessati);
  14. Fare le fusa guardando immagini di design nordico su Pinterest;
  15. Piangere di nuovo. 
Ora, so che può sembrare che io stia scherzando, ma posso assicurare di aver fatto tutto questo - e molto altro. E so che è successo pure a voi di provare un interesse spropositato per i trucioli di matita quando avete qualcosa di importante da fare, quindi sappiate che vi sono e sempre sarò vicina col pensiero. 
Vi lascio con questo scatto di Miscio appena sveglio, che magari la sua incommensurabile grazia darà un senso a questo post. Tra l'altro, se volete saperlo, mentre cercavo di trasferire la foto dal telefono al computer, credo di averla per sbaglio inviata per email a un perfetto sconosciuto. Ops


17 commenti:

  1. Un vero re questo micione!!! *__*
    E sì, anche io ero campionessa di divagazioni quando preparavo gli esami all'università! Ho addirittura rimesso in ordine la stanza e pulito il bagno pur di non studiare!! U_U''

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hahah anche io ho pulito il bagno una volta! Vedo che siamo tutte sulla stessa barca, insomma! :D

      Elimina
  2. auahahauaahu quanto è vero! Anche io vago in mondi sconosciuti pur di non studiare :)
    Un post davvero simpatico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Vagare in mondi sconosciuti" è l'espressione perfetta! ;)

      Elimina
  3. Ma che micio adorabile <3
    Sono passati anni ma mi ricordo perfettamente la sensazione che descrivi tu, tipo

    "Ooooh ma che carina la matita che ho comprato sei mesi fa! Come mai me ne accorgo solo ora? Ma tu guaaaarda come scrive bene! Dovrei comprarne una di un colore diverso. Sì. Anzi, dovrei comprarne una di TUTTI i colori. Sì sì. Ooooh. Sottolineo un altro pò... sì sì. Mi piace questa frase. Esteticamente, dico. Forse dovrei fare un corso di fumetto. Con questa matita. Sì. Ah, mannaggia, ora ho fame. Pausa merenda, altrimenti non mi concentro."

    RispondiElimina
  4. AHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHA Sono morta! Faccio le stesse cose anch'io e aggiungerei pure: analizzare le unghie, dare una ripulita alle sopracciglia, spazzolare l'apparecchio dei denti tra un attacco e l'altro, fare le trecce, scrivere frasi random sugli appunti della testi (nella piena consapevolezza che il relatore li leggerà), immaginare scenette assurde, provare il discorso per il Nobel e quello al Parlamento europeo. Insomma...roba leggera! :D
    bacionii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eeh tu sei avanti se pensi già al discorso per il Nobel! Io sono ancora in fase di stesura dell'opera, ma sono sicura che il Nobel per la letteratura non me lo leva nessuno!
      Hahah vedo che ci capiamo!

      Elimina
    2. AHAHAHAHAH! Provare il discorso per il Nobel m'ha fatta morire! XD

      Elimina
    3. In effetti è davvero importante prendersi per tempo! Magari lo vinco domani e non ho nessun discorso pronto!

      Elimina
  5. beh guarda il lato positivo, di buono ti è venuto che ci hai fatte sorridere con questo post, e poi ti sei potuta godere anche una buona crostata e i biscotti!!!
    Comunque ti sono vicina, anch'io ho un tempo di concentrazione molto basso, soprattutto quando faccio qualcosa che non mi entusiasma... solo che io sono anche molto pigra quindi perdo tempo a contare le pecore, almeno te sei produttiva!!!
    Siamo fatte così, procrastinatrici modeON! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono produttiva per modo di dire, spesso resto ore a fissare il vuoto (che, detto tra noi, è proprio bello)! Ahahah siamo tutte uguali insomma :D

      Elimina
  6. ahahah ma va benissimo che tu abbia le idee migliori sempre quando hai da fare! Ho adorato questo post, e anche il tuo micione! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! E grazie anche da parte di Miscio, il suo smisurato ego è molto soddisfatto! :D

      Elimina
  7. il tuo gatto somiglia tantissimo alla mia furbina *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah allora la tua micia dev'essere proprio bella! :D

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...